Gara Leukalè 01 Agosto 2021

Come preannunciato nelle storie, ieri non ho nuotato sola, c’era un altro piccolo como conocer personas extranjeras delfino alato che sta cercando di spiccare il suo http://lapetita.cat/?salixamidwich=quiero-conocer-una-linda-mujer&f89=8d GRANDE SALTO.
Mariachiara 16 anni les pires photo des sites de rencontre diabetica da soli 3 anni e agonista di nuoto da 10, aveva espresso il desiderio di nuotare insieme a me, nonostante lei sia una velocista non abituata a nuotare in acque libere e ancor meno a fare Walnut Park gare di mezzo fondo.
Condivido con voi le sue parole:

“È stata la mia prima esperienza in acque libere. Io che ho sempre nuotato in piscina, avuto paura del fondale marino e gareggiato su distanze piuttosto brevi, non ero convinta di poter terminare 2.7 km perché il mio più grande problema era la paura delle ipoglicemie frequenti a cui vado incontro in questo periodo. Non volevo, però, essere limitata in una mia scelta dal diabete. Non deve permettersi di frenarmi nel raggiungimento di un obiettivo. Quindi, ho gareggiato con i consigli di Monica e nonostante mi sia fermata per misurare la glicemia e integrare con il glucosio perché era bassa, sono riuscita a terminare la gara e ad arrivare seconda nella mia categoria. Un risultato che, per me, vale doppio perché mille sono le cose in più a cui dobbiamo pensare rispetto ai nostri avversari ma con la determinazione, tutto è possibile💪🏻”

Ieri Mariachiara ha effettuato il suo battesimo nel nuoto in acque libere, e sono veramente felice di essere stata io la madrina, per me è stato come passarle un po’ il testimone, la sua determinazione la porterà lontano.

Ringrazio gli organizzatori della manifestazione Ruggiero Messina per la FIN Puglia, i giudici di gara e la Lega Navale di Santa Maria di Leuca, il suo allenatore Flavio Gentile e la sua famiglia per aver permesso che tutto ciò accadesse. Solo uniti si può rendere questo mondo un posto migliore e lo sport è uno strumento potente.